i 10 vini più costosi del mondo

Solo pochi giorni fa, la nota a Casa d’Aste Sotheby’s ha battuto all’asta due casse di Chateau Cheval Blanc 1947 per oltre 400.000 sterline complessive, praticamente quasi 22.000 € a bottiglia.

Un record? Nemmeno per idea!

La classifica dei vini più pagati al mondo contiene numeri da capogiro, prezzi incredibili e anche storie molto interessanti.

Siete curiosi? Vediamola insieme!

10. Bordeaux di Chateau Mouton Rothschild, 1945 – 84.191 euro

Questa bottiglia, formato Jéroboam (cioè da tre litri), di una delle migliori annate dello scorso secolo, è stata venduta dalla Casa d’Aste Christie’s nel 1997. Quello che ha determinato il prezzo non è però il formato, o almeno quello non è l’unico motivo: si tratta di uno dei vini più conosciuti al mondo (citato anche da James Bond!).

9. Domaine de la Romanée-Conti Montrachet, 2010 – 116.000 dollari

Uno Chardonnay della Borgogna, precisamente di Montrachet, a detta di alcuni il migliore al mondo. La Romanée-Conti possiede vigne con una storia millenaria, e non a caso è considerata la Maison produttrice dei vini più pregiati che esistono.

8. Chateau d’Yquem Sauternes, 1811 – 117.000 dollari

Il personaggio interpretato da John Malkovich nel film Red 2 sostiene che il Sauternes Chateau d’Yquem del 1847 è il vino più costoso al mondo. Non è un’affermazione corretta in assoluto, ma questa bottiglia, che contiene uve Sauvignon Blanc e Sémillon, detiene da anni il record di “bottiglia di vino bianco più cara al mondo”.

7. Chateau Lafite, 1787 – 117.000 dollari

Questa bottiglia da collezione di oltre 200 anni condivide una curiosità con il Sauternes di Chateau d’Yquem che precede e con lo Chateau Margaux che segue più avanti: è appartenuta al Presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson, il ché certamente ha contribuito a conferirle ulteriore valore. Nel 1985 fu acquistata da Malcom Forbes, editore dell’omonima rivista, e dal 2006 apparterrebbe ad un anonimo collezionista.

6. Penfolds Kalimna Block 42 Ampoule, 2004 – 168.000 dollari

Penfolds è una azienda australiana di fama mondiale. In tutto esistono solo 12 esemplari al mondo di questo Cabernet Sauvignon, contenuto non in semplici bottiglie, ma in veri e propri oggetti di design o pezzi d’arte. Pare che all’apertura di una di queste bottiglie debba essere presente anche uno dei proprietari di Penfolds, in una vera e propria cerimonia: tenetelo presente se volete acquistarla per una serata romantica!

5. Chateau Margaux, 1787 – 225.000 dollari

E’ sicuramente uno dei vini più prestigiosi che ci siano, e di questa particolare annata non esiste più alcuna bottiglia al mondo. L’ultima ha una storia molto particolare: anch’essa parte della collezione di Thomas Jefferson, nel 1989 apparteneva al mercante di vini William Sokolin, che accettò di portarla ad una serata di gala organizzata da Château Margaux presso il Four Season Hotel di New York. Qui uno sfortunatissimo cameriere la urtò, facendola cadere e mandandola in pezzi. Sokolin chiese all’assicurazione un risarcimento di 500.000 dollari, ottenendone 225.000. Dunque, pur non essendo di fatto stata venduta, la bottiglia è stata quotata in riferimento al rimborso assicurativo che il suo proprietario ricevette per lo sventurato incidente.

4. Domaine Leroy Musigny Grand Cru, 1990 – 244.000 dollari

Una pregiatissima bottiglia di Pinot Noir, grande vino di Borgogna. L’annata 1990 è particolarmente pregiata, anche perché segna il momento di svolta per Domaine Leroy: casa vinicola fondata nel 1868 come Maison Leroy, diventa il marchio attuale nel 1988 grazie a Lalou Bize-Leroy, la figlia di quarta generazione. Con lei arriva la conversione alla viticoltura biodinamica, che ha contribuito grandemente al successo dell’azienda.

3. Chateau Cheval Blanc, 1947 – 304.375 dollari

Lo Cheval Blanc è uno dei più rinomati vini francesi, prodotto nella regione di Bordeaux. Dal 1955 è classificato come Premier Grand Cru Classé nella super categoria A, insieme a soli altri 3 Chateau. Nel caso di questa bottiglia, un Merlot in purezza sofisticatissimo, a determinare il prezzo non è solo l’annata (1947) ma anche il formato da sei litri, che viene denominato “Matusalem”, pari a 8 bottiglie normali.

 2. Cabernet Sauvignon di Screaming Eagle, 1995 – 500.000 dollari

Il prezzo di questo vino rosso, prodotto dalla casa vinicolache rappresenta la punta di diamante statunitense, è dovuto a quanto pagato per una bottiglia Matusalem nel corso di un’asta di beneficenza nel 2000. Anche se occupa un ruolo trascurabile se si parla di collezionismo puro (l’intento benefico ha certamente contribuito a sopravvalutare il valore effettivo), tuttavia non va dimenticato che questo vino ha ottenuto il massimo dei voti dalla critica mondiale.

1. Domaine de la Romanée-Conti, Romanée-Conti Grand Cru 1945 – 558.000 dollari

I Borgogna di Romanée-Conti sono per gli autentici appassionati i vini più desiderati del mondo, nonché solitamente i più cari. Nell’annata 1945, subito dopo la seconda guerra mondiale, furono prodotte solo 600 bottiglie, e furono le ultime da quelle vigne, espiantate dopo la raccolta dell’uva. Un vino rarissimo, quindi, e così l’asta organizzata da Sotheby’s nell’Ottobre 2018 si è infiammata fino ad arrivare alla cifra più alta mai pagata per una singola bottiglia di vino. Da notare che, comunque, una bottiglia “qualunque” di Romanée-Conti non costa meno di 20.000 euro.