quante calorie ha un bicchiere di vino

Sapere quante calorie ha un bicchiere di vino può essere molto utile per tenere conto dell’apporto calorico di un pasto completo e capire come evitare di esagerare nell’arco della giornata. Questa bevanda è un elemento indispensabile per gli italiani quando si prepara un pranzo o una cena per stare in compagnia a o si va a mangiare al ristorante. Il nostro palato è abituato da centinaia di anni all’abbinamento di certi cibi con determinati vini bianchi o rossi. I vini spumanti come il prosecco, poi, sono il simbolo per eccellenza del brindisi e dei festeggiamenti delle occasioni più importanti. 

CONOSCERE IL CONTENUTO CALORICO DEL VINO

Non tutti hanno un’idea esatta di quante calorie ha un bicchiere di vino e anche per questo motivo diventa più facile abusarne e dare all’organismo una quantità eccessiva di energia. Molto spesso, chi è in sovrappeso o obeso e deve seguire una dieta alimentare dimagrante, non può bere alcolici per riuscire ad ottenere i risultati sperati. I “bevitori” che assumono grandi quantità di alcol anche lontano dai pasti, oltre a compromettere la loro salute, tendono anche ad ingrassare.

Un consumo moderato, invece, limita considerevolmente i danni all’organismo e, al contrario,  può portare alcuni benefici alla salute.  

LA GRADAZIONE ALCOLICA E L’APPORTO CALORICO

L’alcol e in particolare i superalcolici, hanno un elevato contenuto di calorie e un basso apporto nutritivo. Sapere quante calorie contiene un bicchiere di vino rosso rispetto a uno di vino bianco, di prosecco o di birra può aiutarci a bilanciare l’apporto energetico nell’alimentazione quotidiana. La quantità di zucchero presente nel vino e negli altri alcolici dipende in buona parte dal grado alcolico della bevanda che si sceglie. Il Parlamento Europeo ha lavorato a lungo a un disegno di legge che imponga l’indicazione del contenuto calorico del vino sulle etichette. Questa dovrebbe favorire un consumo maggiormente consapevole. Attualmente la normativa prevede solo che venga riportata l’indicazione del contenuto di zucchero sulle etichette dei vini spumanti. Nel frattempo, possiamo usare altri strumenti per avere un’idea sulle calorie del vino che beviamo.

Calcolare quante calorie ha un bicchiere di vino

Gli zuccheri contenuti nell’uva che si usa per produrre il vino, durante il processo di fermentazione si  trasformano in alcol. Di conseguenza, è facile intuire che più zuccheri contiene l’uva, più alcolico e calorico sarà il vino ottenuto dalla sua fermentazione. Se si legge sull’etichetta la gradazione alcolica, si può avere, quindi, una prima idea di quanto sia calorico il vino scelto.

Il tasso alcolometrico indicato sull’etichetta riporta in percentuale la quantità di alcool sul volume complessivo. Per fare un esempio, quando leggiamo 12,5% vol., questo numero indica che in 100 ml di vino ci sono 12,5 ml di alcool.

Nel vino secco la quantità di zucchero di solito non è superiore a 4 g/l mentre in quello abboccato non supera i 12 g/l. Si definisce amabile il gusto del vino che ha un tenore di zucchero non superiore ai 45 g/l mentre dolci sono i vini che hanno contenuto di zucchero pari almeno al 45 g/l.  

Differenze tra vino rosso, vino bianco, superalcolici e birra: quale fa ingrassare di più?

L’alcool contiene in media 7 calorie per grammo. Un calice in genere contiene circa 80-100 ml di spumante, 100-120 ml di vino bianco e 125-150 ml di vino rosso. Vediamo qual è il contenuto medio di calorie di ciascuna categoria di bevanda alcolica:

  • 1 bicchiere di vino rosso (150 ml) contiene da 80 a 120 calorie. Queste variano in base alla gradazione alcolica che di solito si aggira tra i 10° e i 14°;
  • 1 bicchiere di vino bianco (150 ml) contiene da 80 a 110 calorie. Queste variano in base alla gradazione alcolica che solitamente si aggira tra i 10° e i 12°;
  • un bicchierino di bevanda superalcolica (40 ml) contiene circa 90 calorie;
  • un calice di birra contiene fino a 170 calorie, soprattutto nelle birre scure e liquorose che hanno gradazione più alta.